TALES è un percorso didattico rivolto alla scuola primaria. Attraverso costruzioni grafiche ottenute con l'ausilio di una riga la classe esplora configurazioni via via più ricche che consentono di acquisire familiarità con alcune nozioni e competenze di geometria e aritmetica. Gli studenti incontrano rette incidenti, parallele e perpendicolari, osservano regolarità nelle quattro operazioni, classificano poligoni e si esprimono anche su un lato artistico. TALES può fornire inoltre prime idee intuitive sulle coniche, sulla prospettiva, sul piano cartesiano e sul teorema di Talete.
Il gioco online TALES GAME può accompagnare le varie attività.

Scheda Tecnica

DURATA COMPLESSIVA MEDIA DEL PERCORSO: 12-18 ore


CLASSI: terza, quarta e quinta.


Competenze Indicazioni Nazionali:
L'alunno:

  • si muove con sicurezza nel calcolo mentale;
  • riconosce e rappresenta forme del piano e dello spazio, relazioni e strutture che si trovano in natura o che sono state create dall'uomo;
  • descrive, denomina e classifica figure in base a caratteristiche geometriche;
  • utilizza strumenti per il disegno geometrico.


METODOLOGIE E STRATEGIE:
Il percorso prevede ampi spazi di esplorazione ed elaborazione personale da parte della classe. È perciò importante che l'insegnante segua - se e quando possibile - l'intuizione del singolo studente, proponendo se necessario attività personalizzate. Si usano artefatti diversi, quali corde, riga, tavole numerate, gioco online, che veicolano i vari significati matematici in gioco (il riferimento è alla teoria della mediazione semiotica, V. Hasan 2002). Le tavole numerate consentono di stabilire un legame tra proprietà geometriche e regolarità aritmetiche.


COLLEGAMENTI INTERDISCIPLINARI: arte e immagine, tecnologia.


Il percorso è stato ideato da Luigi Bernardi, Giorgia Damiano.

Talete di Mileto

Talete è il primo filosofo e matematico del mondo occidentale di cui si abbia traccia, considerato uno dei sette saggi dell’antichità. Non ha lasciato scritti, ma di lui parlano in tanti, tra cui Platone, Aristotele, Erodoto. Sono attribuite a Talete molte scoperte in campo astronomico e matematico. Tra queste, il fatto che un triangolo inscritto in una semicirconferenza è rettangolo. Particolarmente famosa è la storia secondo la quale, durante un viaggio in Egitto, Talete sia riuscito a misurare l’altezza della piramide di Cheope basandosi sul confronto fra l'ombra della piramide e l’ombra prodotta da un bastone piantato nella sabbia: cioè basandosi proprio sul teorema che oggi porta il suo nome (ma solo in Italia e in Francia).